Momenti, Eventi, Accadimenti

Racconti, tendenze e idee: quello che ti serve per capire come organizzare un matrimonio perfetto.

WEDDING BAG: ECCO PERCHÉ NON SI SPOSA BENE COL SENTIMENTO ITALIANO

Negli ultimi tempi si è andato sempre più diffondendo l’utilizzo della wedding bag, un accessorio molto popolare nella cultura americana che, si sa, ama lo sfarzo e gli eccessi, anche in un’occasione tanto elegante e sofisticata quale è il matrimonio.

Ora, se mi seguite da un po’, saprete che il matrimonio italiano si discosta da tutto quello che di italiano non ha nulla: eleganza, minimalismo e tradizione sono le parole chiave da tenere sempre a mente quando si organizza un matrimonio, sia che decidiate di affidarvi ad una wedding planner professionista sia che vogliate fare tutto in completa autonomia. Ma se il vostro desiderio è quello di richiamare la tradizione, lo stile e il sentimento italiano, allora vi consiglio vivamente di abbandonare l’idea di omaggiare i vostri ospiti con una wedding bag.

Eleganza, minimalismo, sobrietà: il mix perfetto per il matrimonio italiano dei vostri sogni

Wedding bag matrimonio: tutto quello che c’è da sapere

Ma vediamo nel dettaglio in cosa consiste questo trend tanto in voga tra le giovani coppie di sposi.

 

Cos’è la wedding bag?

La wedding bag consiste in un sacchetto o una borsetta (dall’inglese bag = borsa, appunto) spesso realizzata in carta, cotone, plastica trasparente, plastica colorata o iuta (già la scelta dei materiali la dice lunga sulla qualità estetica dell’effetto finale) e disponibile in diversi formati e dimensioni.

Quando viene consegnata agli invitati?

Le opzioni sono due:

  • prima della cerimonia: generalmente la wedding bag viene fatta trovare direttamente in chiesa nei rispettivi posti a sedere. Si tratta di un kit di cortesia contenente omaggi di vario tipo che potrebbero tornare utili nel corso della giornata;
  • al ricevimento: è un kit matrimonio che solitamente viene regalato agli invitati alla fine della festa di matrimonio insieme alla bomboniera (anche se a volte può essere consegnato anche prima, una volta arrivati nella location, nel momento in cui ci si avvicina al tableau de mariage per controllare il tavolo a cui accomodarsi); oltre la bomboniera, può contenere confetti, scintille per il taglio della torta e altri piccoli regali.

 

A seconda del differente momento in cui la wedding bag matrimonio verrà consegnata, il suo contenuto cambierà di conseguenza.

Cosa contiene al suo interno?

La wedding bag che viene fatta trovare in chiesa, solitamente, contiene una serie di gadget più o meno utili per affrontare la giornata, dal rito nuziale sino al ricevimento. Per queste ragioni viene definita anche kit matrimonio, proprio perché al suo interno vi è un vero e proprio kit di sopravvivenza: fazzolettini, ventaglio, bottiglietta d’acqua, cono portariso, salviettine umidificate, accendino, scintille, ombrellino, mappa della location del ricevimento, boccetta di profumo, penna, gel igienizzante mani, scorta di mascherine FFP2 e, chi più ne ha più ne metta.

Alcuni sposi decidono anche di inserire al suo interno uno sweet treat, ossia una dolce tentazione come un dolcetto o una caramella per appagare quel languorino che incomincia a farsi sentire allo scocco del mezzogiorno.

Per non parlare poi dei gadget più bizzarri come bolle di sapone, piccoli tubi sparacoriandoli, spray antizanzare o ciabatte comode; è vero che stiamo partecipando ad un giorno di festa, ma corriamo il serio rischio di sortire l’effetto contrario, ovvero quello di rendere il matrimonio una celebrazione pacchiana e di cattivo gusto. Insomma, qualcosa di molto distante dal matrimonio italiano elegante e tradizionale che avevamo in mente!

Il wedding bag kit consegnato alla fine del ricevimento, invece, di solito svolge la funzione di ulteriore regalo di ringraziamento al cui interno contenere bomboniera matrimonio, confetti e altri dettagli ricordo. Per questo motivo, è sicuramente da preferire all’opzione precedente.

wedding bag 2

Ad ogni modo, anche se la scelta di regalare una wedding bag matrimonio può apparire come una carineria deliziosa nei confronti dei vostri ospiti, nella realtà dei fatti si dimostra essere un oggetto scomodo, di intralcio e davvero poco utile; per non parlare dell’effetto kitsch e poco elegante che conferisce all’atmosfera generale del party.

Infatti, per coloro che desiderano sposarsi secondo lo stile e la tradizione del matrimonio all’italiana, essa non può rappresentare un’opzione da prendere in considerazione.

 

Vediamo insieme perché.

Wedding bag matrimonio come gadget

L’usanza di regalare wedding bag nasce negli Stati Uniti, dove gli sposi solitamente decidono di omaggiare i propri ospiti con una borsettina contenente una serie di oggetti e articoli da portar con sé durante il giorno.

Più che un omaggio per ringraziare coloro che hanno preso parte al matrimonio, appare come un vero e proprio gadget contenente al suo interno diverse cianfrusaglie che, alla fine dei conti, risultano tutt’altro che utili.

Il kit matrimonio è scomodo

Invece che tornare utile, il kit matrimonio rischia di diventare fastidioso e d’ostacolo perché, specialmente se fatto recapitare prima della cerimonia, dovrà essere portato in giro tutto il giorno assieme a borse, borsette, regali e nel 90% dei casi viene dimenticato sul banco della chiesa, sul sedile dell’auto o nel bagno del ristorante. Che spreco!

La wedding bag è poco elegante

A differenza di quanto si creda, la wedding bag intesa come gadget dal carattere eccentrico ed esagerato, risulta essere una scelta poco elegante, banale e spesso fuori luogo. È per lo più una tendenza americana che invece che aiutare a comunicare il tema e lo stile del matrimonio, confonde gli invitati e porta via tempo e soldi agli sposi.

La wedding bag incide sull’organizzazione del matrimonio

Chi consegnerà la wedding bag agli invitati? Secondo quale ordine e logica? Verrà consegnata a tutti gli ospiti, alla singola famiglia o solo alle donne? Cosa spetterà ai bambini?

Questi sono quesiti che dovrete porvi qualora decideste di regalare le wedding bag in quanto la loro distribuzione dovrà essere pianificata in anticipo onde evitare ritardi, confusione e spiacevoli disguidi nel giorno del matrimonio.

Una valida opzione alla wedding bag “americana”

Come avrete capito, non sono una grande fan della wedding bag; non vi è una ragione precisa, semplicemente la trovo una scelta poco raffinata ed elegante che non dà giustizia alla tradizione e al buon gusto tipici del matrimonio italiano.

Però c’è un’alternativa che personalmente trovo non solo ricercata, ma anche graziosa per gli invitati perché è un modo per ringraziarli di aver preso parte al giorno più importante della vostra vita: sto parlando del wedding welcome bag. Si tratta di un piccolo kit di benvenuto da far trovare agli invitati che giungono da fuori città o fuori regione al loro arrivo in albergo: oltre a piccole sorprese e delizie locali, al suo interno si trovano informazioni importanti sul matrimonio e l’area circostante.

Una mini bottiglia di Champagne o di vino, gadget che si accordano con le vostre personalità e col tema del matrimonio, una thank-you note scritta a mano, il programma e l’itinerario del weekend che li aspetta, una piccola guida sui posti da visitare in zona, gel igienizzante mani dalla fragranza piacevole, frutta fresca: queste sono solo piccole idee su cosa poter inserire all’interno della wedding welcome bag.

ventaglio e riso

Mi raccomando, non dimenticate di aggiungere il vostro tocco personale! Ciò che renderà speciale e unica la vostra welcome bag matrimonio sarà la scelta del materiale, della forma e dello stile con cui deciderete di farla realizzare o di realizzarla voi stessi: che sia un cestino in vimini da picnic piuttosto che una borsetta in cotone o una scatola in cartoncino, l’importante è che non manchi l’elemento di personalizzazione e che vi sia coerenza con il resto degli addobbi e dei dettagli scelti per il matrimonio.

Ma, allora, cosa far trovare agli ospiti al loro arrivo in chiesa?

In chiesa, invece, dovranno esserci solo pochi elementi, fondamentali per la buona riuscita della cerimonia nuziale, come il libretto messa matrimonio e il cono o la scatolina portariso per il lancio del riso alla fine del rito, dettagli questi tipici della tradizione canonica.

Qualora dovesse essere necessario, si potrebbe pensare di allestire un piccolo punto beverage molto elegante e minimal all’uscita della chiesa per garantire il ristoro di tutti gli invitati.

E per restare in tema personalizzazione, venite a scoprire le nuove scarpe sposa personalizzate pensate per garantire comfort e classe ai vostri piedi nel grande giorno!

Se vi è piaciuto questo articolo e desiderate approfondire l’argomento del matrimonio italiano, vi consiglio di leggere anche Arte e gusto Made in Italy nel matrimonio.

Rispondo a tutte le vostre domande! 🙂

    No Commenti

    Spiacenti, il form di commenti è chiuso in questo momento

    CONOSCIAMOCI SUBITO
    E INIZIAMO IL VIAGGIO VERSO IL TUO GIORNO PERFETTO

    Scarica GRATIS le guide G-Eventi per il tuo Matrimonio