fbpx

331 3063320

Via Antonio Bosco, 20 - 66054 - Vasto(CH)

SEGUICI SU

Blog

lo sposo in chiesa

Lo sposo in Chiesa: il suo arrivo, chi lo accompagna ed il suo ingresso

Lo sposo in Chiesa: il suo arrivo, chi lo accompagna ed il suo ingresso
5 (100%) 1 vote[s]

In chiesa invitati e curiosi concentrano la loro attenzione sull’arrivo della sposa, la protagonista assoluta del matrimonio. Pensiamo invece allo sposo: come deve arrivare e con chi? A chi tocca accompagnarlo? Ti sembrerà strano ma a allo sposo nessuno spiega cosa deve fare e come dovrà gestire quel momento così carico di tensione.

Partiamo innanzitutto dalle tempistiche: lo sposo arriva in chiesa prima della sposa, questo lo sanno tutti ma, attenzione, si intende che lo sposo arrivi 20/30 minuti prima dell’orario di inizio della cerimonia. Se possibile anche prima, perchè dal suo arrivo possono dipendere vari ritardi! Nelle tempistiche, oltre che ai singoli sposi bisogna far attenzione alle tempistiche degli ospiti, che avranno bisogno di più tempo per arrivare (causa parcheggi per esempio).

Quando il matrimonio è ben organizzato si pensa a tutto e qualcuno non permetterà che si modifichino tutte le tempistiche

Lo sposo, dunque, esce di casa con i suoi familiari, seguito dai testimoni e arriva davanti alla chiesa con la macchina che, solitamente, è la stessa che a fine cerimonia accompagna gli sposi al luogo del ricevimento. Dopo aver accompagnato lo sposo la macchina andrà subito a prendere la sposa. Ok, questa è la tradizione ma io vi consiglio di valutare tutto molto bene poiché per comodità, soprattutto quando la sposa si prepara in un luogo più distante, lo sposo dovrà arrivare con una macchina diversa. Quando la sposa parte da un luogo più lontano, la macchina degli sposi non potrà accompagnare entrambi. Questi sono piccoli dettagli che, se non gestiti al meglio, possono creare disagi e ritardi.

Sul sagrato della chiesa, lo sposo si intrattiene con gli ospiti  cercando di distendere quanto più possibile la tensione. I testimoni in particolare siano di aiuto perché la consapevolezza di questo momento crea agitazione e forte emozione.

CHI ACCOMPAGNA LO SPOSO?

È la mamma dello sposo che accompagna il figlio e che aspetta con lui sul sagrato finché tutti i suoi invitati saranno arrivati.

Anche l’ingresso ufficiale dello sposo deve essere ben organizzato, bastano pochi accorgimenti per non sbagliare. Intanto, accertatati con il fotografo sulla sua presenza, gli operatori non sono sempre strutturati per seguire entrambi gli arrivi, quello dello sposo e quello della sposa e, nella maggior parte dei casi seguono solo la sposa. Quindi, richiedi espressamente il servizio per lo sposo in chiesa e tieni assolutamente conto del tempo, perché se arrivi 5 minuti prima della sposa hai pochissimo tempo a disposizione per fare foto, salutare ed entrare.

Un altro problema da gestire è quello degli ospiti che vogliono rimanere fuori la chiesa per l’arrivo della sposa chiacchierando senza dare importanza allo sposo. Invece no, gli ospiti devono prendere posto all’interno, gli invitati dello sposo accomodandosi sul lato destro della chiesa, gli invitati della sposa il lato sinistro, prima del suo ingresso ufficiale.

lo sposo in chiesa con la madre
lo sposo in chiesa

Quale musica per l’entrata dello sposo?

Una volta che gli ospiti hanno preso posto lo sposo è pronto per il suo ingresso, accompagnato dalla madre. Va scelto un brano per questo ingresso:  ti posso consigliare il Canone di Pachelbel se non lo sceglie la sposa per la sua marcia. Parlane con i musicisti o con il tuo wedding planner; le varianti sono tante e in questo momento è consentito scegliere anche un brano non troppo liturgico, eventualmente leggi anche Tutto sul repertorio musicale della cerimonia.

La musica è partita, sposo e madre avanzano lentamente lungo la navata e si fermeranno davanti all’altare, dove si aspetterà la sposa. La mamma rimane accanto a lui per tutto il tempo: quando arriverà la sposa accompagnata dal padre i due genitori si saluteranno e prenderanno posto ai loro banchi.

Se ti è piaciuto questo articolo iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle prossime notizie e….non dimenticare di condividerlo e farmi avere i tuoi commenti!